martedì 15 ottobre 2019     | Registrazione
Franco Miseria

Debutta nel mondo dello spettacolo come ballerino in programmi televisivi di grande successo, sotto la guida di tutti i più famosi coreografi degli anni ‘70. Raggiunge il ruolo di primo ballerino in una edizione del programma abbinato alla “Lotteria Italia”.

     Inizia la sua attività coreografica al teatro Alfieri di Torino per lo spettacolo teatrale “In due sul pianerottolo”, con Macario e Rita Pavone.
     Nel 1976/77, assieme all’autore Marcello Mancini, è ideatore e coreografo di un programma per giovani: “Piccolo Slam”, che segnerà un momento storico per la coreografia televisiva.
     Il 1979 lo vede entrare nel grande Olimpo del varietà televisivo con il programma “Luna Park”, dove scopre e fa conoscere alla grande platea televisiva Heather Parisi, allora giovane talento proveniente dalla danza classica. Sempre con Heather Parisi come vedètte, firma in ordine le coreografie per i seguenti programmi: “Fantastico 1”, “Fantastico 2”, “Stasera niente di nuovo”, “Al Paradise”, “Fantastico 4”, “Fantastico 5” e con altre vedèttes i programmi “Te lo do io il Brasile” e “Te la do io l’America”, e tre edizioni di “Serata d’onore”. In “Fantastico 6” tiene a battesimo un’altra giovane debuttante che entrerà nel cuore degli italiani: Lorella Cuccarini.
Firma le coreografie nell’ottava edizione di “Fantastico” che segnerà la storia del varietà, quella condotta da Adriano Celentano.
Partecipa a vari Festival della danza, tra cui quello di Spoleto e di Nervi, con creazioni per étoiles della danza classica e contemporanea.
Le sue coreografie gli valgono numerosi premi e riconoscimenti. Cura gala televisivi di RAI UNO e varie edizioni dei “David di Donatello”.
Realizza con grande successo di critica tre coreografie per il “Festival di San Remo”, nel 1991, con Daniel Ezralow, Julio Bocca e Vladimir Derevianko, e sempre nello stesso anno realizza per una grande azienda (COOP ITALIA) otto gala, con le stelle della danza classica tra cui Carla Fracci e del circo, condotto da Gigi Proietti, (ne cura inoltre la regia). Sempre nel ’91 realizza l’ultima edizione di “Fantastico”.
Nel mondo del cinema, firma le coreografie nei films: “Joan Loui” di Adriano Cementano e “Sturmtruppen” di S. Saperi.
Cura regia e coreografia dei mondiali di calcio “Italia 90” (600 ballerini), nello stadio Meazza di Milano e le coreografie allo stadio “Delle Alpi” di Torino per il centenario della Juventus “Juve 100”.
In teatro, negli ultimi anni, ha curato la coreografia di alcuni dei più grandi successi della ditta “Garinei e Giovannini”: “Rinaldo in campo”, “Se il tempo fosse un gambero” e dell’ultimo successo di Lorella Cuccarini “Grease”.
Ha realizzato videoclips curando regia e coreografia per Monica Vitti e Heather Parisi. Negli ultimi anni ha firmato le coreografie per le trasmissioni Mediaset tra cui: “Buona Domenica” con Lorella Cuccarini, “Campioni di Ballo” con Natalia Estrada, e tre edizioni di “Trenta ore per la vita”; realizza in Rai le coreografie di “Francamente me ne infischio”, la trasmissione che segna il rientro di Celentano in televisione, “Novecento” di Pippo Baudo e “scommettiamo che…” con Lorella Cuccarini e Marco Columbro, “Amore” con Raffaella Carrà, “David di Donatello” con la Carlucci, “tutte donne tranne me” con Massimo Ranieri, “Apocalypse Show” con Gianfranco Funari”.
Ha realizzato per il teatro, come regista e coreografo, il Musical “Tributo a George Gershwin” (Un Americano a Parigi) con protagonista Christian De Sica e “Parlami di me” come coreografo, “poveri ma Belli” di Massimo Ranieri.

Ha firmato inoltre le coreografie per l’ultimo videoclip di Vasco Rossi “Buoni o Cattivi”.

Nel 2011 ha realizzato le coreografie di Belen Rodriguez ed Elisabetta Canalis al "Festival di Sanremo 2011"

Nel 2012 ha realizzato le coreografie al "Festival di Sanremo 2012"

Contatti
Copyright (c) - csm srl   |  Dichiarazione per la Privacy  |  Condizioni d'Uso